Fantasie d'AutoreLa proposta di studio si sviluppa intorno agli elementi fondamentali della danza ed è quindi consigliata a coloro che già praticano altre tecniche così come a chi desidera approcciare per la prima volta lo studio del movimento.
L’obiettivo è fornire a tutti i partecipanti gli strumenti per imparare ad esprimersi con consapevolezza, vitalità e gioia, scoprendo la poesia del corpo in azione.

Parole chiave delle nostre esplorazioni:
spazio, tempo, dinamica, qualità di movimento, ascolto, relazione, contatto, piacere, sperimentazione, ricerca.

Le lezioni non sono orientate all’approfondimento di una particolare tecnica di danza contemporanea, ma offrono ai partecipanti uno sguardo ampio e articolato sui principi che accomunano molte esperienze artistiche in tale ambito, sconfinando nel teatro danza e nella contact improvisation.
E’ uno spazio di fiducia e sensibilità per condividere momenti di scoperta di sè e di incontro con l’altro, attraverso il gioco del movimento e delle sue infinite possibilità e variazioni, un’occasione per immergersi nel processo creativo e nutrire la bellezza di ogni corpo danzante.

Il mio interesse sia in ambito creativo che formativo si è progressivamente orientato, soprattutto nel corso degli ultimi anni, verso un desiderio, o piuttosto una necessità, di studio degli aspetti più profondi e sottili che costituiscono la danza contemporanea. Questo indirizzo, probabilmente poco popolare, pone in secondo piano la produzione di sequenze di movimento più o meno complesse e articolate, per lasciare spazio, e se ne scopre davvero tanto e sempre di più!, alla penetrazione dell’atto danzato.
Il percorso appare talvolta piuttosto incerto, indefinito, sconfinato, ma proprio in questa dimensione si rischia di imbattersi in un nuovo senso del movimento, un nuovo sentire il movimento. Da questa novità, o meglio da questo costante rinnovamento, germina il piacere, che a tutti è accessibile.
Giulia Gussago



Insegnante: Giulia Gussago
Info: 391 7424229 –info@compagnialyria.it
Rivolto a giovani e adulti

Serata di presentazione con lezione prova gratuita (prenotazione obbligatoria)
Quando: giovedì 14 settembre ore 20.45-22.30
Dove: via Callegari 4/b (vicinanze P.zza Arnaldo) presso Shanti Sundari Yoga

Lezioni settimanali:
Quando: giovedì ore  20.45-22.15 a partire dal 20 settembre
Dove: via Callegari 4/b (vicinanze P.zza Arnaldo) presso Shanti Sundari Yoga

Le lezioni di danza contemporanea sono precedute da una lezione collettiva di Metodo Feldenkrais®, particolarmente consigliata come attività preparatoria e integrativa.



Alcuni allievi dicono…

Il senso di tutto, per me, è racchiuso in un incontro… in un tempo in cui depositare, in cui provare a togliere tutto quello che non serve, non c’è nulla di più bello che riuscire a creare un dialogo con l’altro attraverso il corpo, anche solo per un attimo, senza bisogno di parole, per un istante, infinito e meraviglioso…
Francesco, 41 anni, impiegato

Il corso di danza contemporanea è stato per me un modo per scoprire e vedere senza imbarazzo o paura aspetti di me che non conoscevo o rifiutavo. Questo mi ha permesso di acquisire una sicurezza del tutto nuova nei rapporti con le altre persone.
Gabriella, 47 anni, casalinga

Frequento Compagnia Lyria perché è evasione intelligente, che porta sollievo alle fatiche del vivere quotidiano. Oltre a questo è bello condividere interessi comuni che portano a migliorare le relazioni umane.
Giovanna, 58 anni, odontotecnico

Anche il solo sfiorare, come nel mio caso, il mondo della danza e le possibilità espressive del proprio corpo in movimento, è un arricchimento personale di portata sorprendente.
Arturo, 52 anni, imprenditore

Da sempre ho un rapporto conflittuale con il mio corpo “impegnativo”, sono molto alta e sono robusta, ma non ho mai messo limiti alla curiosità della mia mente e questo mi ha portato, alla mia età, a scoprire un mondo nuovo, bellissimo, faticoso, ma interessante, divertente, emozionante e profondamente liberatorio.
Lucia, 58 anni, impiegata

La danza contemporanea aiuta a scoprire capacità proprie di movimento assolutamente inaspettate e il modo con cui ci relazioniamo a noi stessi e agli altri.
Lucia, 23 anni, studentessa universitaria di filosofia