Il Progetto Verziano_incontra_6^ edizione è realizzato da Compagnia Lyria in collaborazione con Ministero di Giustizia Casa di Reclusione Verziano Brescia e Centro Teatrale Bresciano. In programma laboratori di danza contemporanea, contact improvisation e teatro danza, che si svolgono da novembre 2016 a giugno 2017 e tre repliche dello spettacolo Circostanze, esito finale delle attività creative annuali. Al progetto partecipano 31 liberi cittadini e 38 detenute e detenuti.

Il progetto gode del patrocinio di Comune e Provincia di Brescia, del contributo di Fondazione ASM, Ordine degli Avvocati di Brescia, Fondazione Banca San Paolo, Centrale del Latte, Solari Sistemi ed è realizzato in collaborazione con Accademia di Belle Arti SantaGiulia e Associazione Libertà @ Progresso.



Spettacoli

Circostanze

Coreografia e messa in scena Giulia Gussago

Voci narranti Antonio Palazzo e Marco Rossetti

Creato e interpretato da Emanuela Alberti, Monica Bassani, Francesco Cancarini, Paola Cappelli, Raffaella De Masi, Silvia Francesconi, Iole Giacomelli, Giulia Gussago, Marilena Maxia, Alice Miano, Mariantonia Piotti, Roberta Possi, Marco Rossetti, Susi Ricchini, Fiorenza Stefani, Giovanna Vezzola, Sandra Zanelli, Arturo Zucchi
insieme agli ospiti della Casa di Reclusione di Verziano
Annamaria, Cecilia, Elton, Giovanni, Giuseppe, Lacine, Mario, Matar, Mauro, Mintu, Mohammad, Said, Sofia, Valentin e Zio Said

Musiche autori vari
Luci Sergio Martinelli
Suono Giacomo Brambilla
Fotografo di scena Daniele Gussago

Si ringrazia per il prezioso contributo creativo Antonio Caporilli,
gli insegnanti che hanno collaborato alla conduzione dei laboratori Roberto Lun, Alessandro Mor, Antonio Palazzo e Beppe Pasini
e tutti i partecipanti al progetto Barbara Bonetta, Mariasole Dell’Aversana, Angelo Facchi, Valentina Fanelli, Mariangela Fontana, Simona Lusenti, Maria Paola Manfredini, Lucia Mazzacani, Anna Paroli, Paola Pasolini, Chiara Pedrini, Rossana Ranzetti, Anna Riviera, Michela Volpe
e Ahmed, Carmen, Costi, Cristian, Cristina, Francesco, Giorgio, Hicham, Layla, Loubna, Luna, Marcella, Morgana, Nabil, Nancy, Omar, Roxana, Sergiu, Sonia, Stefania, Vandan, Viola e Zaira

Un particolare ringraziamento al Direttore della Casa di Reclusione Verziano Brescia Francesca Paola Lucrezi e a tutto il personale dell’Istituto

Direzione organizzativa Monica Cinini
Segreteria Sabrina Schivardi
Ufficio stampa Silvia Vittoriano
Ufficio comunicazione Sabrina Oriani

Si ringraziano infine per la collaborazione Valentina Forgione, Claudio Gobbi, Silvy Perovani e Miriam Scussel


Quando: martedì 6 giugno 2017 ore 20.30 Debutto
Dove: Teatro Sociale via Felice Cavallotti, 20, Brescia
Prezzo biglietto: € 5,00 intero – € 3,00 ridotto per abbonati CTB, Compagnia Lyria, under 25 e over 65

Acquisto biglietti:
Teatro Sociale
Via Felice Cavallotti, 20 – 25121 Brescia
Orario apertura: feriali dalle ore 16.00 alle 19.00 – domenica dalle ore 15.30 alle 18
tel. 030 2808600 · biglietteria@centroteatralebresciano.it
Uffici CTB
Piazza Loggia, 6 – 25121 Brescia
Orario apertura: dal martedì al venerdì (esclusi i festivi) dalle ore 10.00 alle 13.00
tel. 030 2928609 · biglietteria@centroteatralebresciano.it
On-line
sul sito www.vivaticket.it e in tutti i canali del circuito vivaticket


Quando: lunedì 12 giugno 2017 ore 21.15
Dove: Casa di Reclusione Verziano Brescia, via Flero 157, Brescia
Ingresso gratuito. Accreditamenti esauriti.


L’anteprima dello spettacolo Circostanze si tiene mercoledì 31 maggio presso Verziano ed è offerta esclusivamente alla popolazione carceraria.


SOSTIENI ANCHE TU IL PROGETTO VERZIANO CON IL CROWDFUNDING

Produzioni dal Basso


Il progetto

Prima fase: laboratorio novembre – dicembre 2016

Gli incontri offrono la possibilità a persone con differenti vissuti e provenienze di partecipare ad un percorso che favorisce la consapevolezza di sé e la sperimentazione di nuove possibilità di relazione con gli altri attraverso la pratica artistica e, in particolare, le tecniche di danza contemporanea, contact improvisation e teatro danza. La finalità è creare un ponte per costruire relazioni tra dentro e fuori il carcere attraverso l’esperienza personale e diretta.

Il laboratorio è condotto da Giulia Gussago, danzatrice e direttore artistico di Compagnia Lyria, che dal 2011 insegna presso la Casa di Reclusione Verziano Brescia.
Come ogni anno il progetto vede la partecipazione di insegnanti ospiti, al fine di garantire una sempre più ampia offerta formativa e artistica. Quest’anno collaborano alla conduzione degli incontri cinque insegnanti, Antonio Caporilli, Roberto Lun, Alessandro Mor, Antonio Palazzo e Beppe Pasini.

Le attività di Compagnia Lyria e in particolare il Progetto Verziano sono l’oggetto della tesi dal titolo Libertà e movimento nel linguaggio espressivo della studentessa Miriam Scussel dell’Accademia di Belle Arti Santa Giulia, che insieme a Valentina Forgioni realizza riprese e montaggio di un video documento del laboratorio.

Dove: tutti gli incontri si svolgono presso la palestra della Casa di Reclusione Verziano Brescia, via Flero 157, eccetto il primo incontro introduttivo, rivolto esclusivamente al gruppo di cittadini, che si tiene presso la sede di Compagnia Lyria, in via Tosoni 19 a Brescia
Quando: venerdì 11 novembre ore 19.30-21.30 presso SpazioLyria: incontro rivolto ai cittadini.

Laboratorio fine settimanale presso Verziano:
sabato 12 novembre ore 16.00-19.00 e domenica 13 novembre ore 9.00-13.00
sabato 26 novembre 2016 ore 16.00-19.00
sabato 10 dicembre ore 16.00-19.00 e domenica 11 dicembre ore 9.00-13.00.

Laboratorio infrasettimanale presso Verziano:
martedì 15, 22 e 29 novembre ore 14.00-16.00
martedì 6 e 13 dicembre ore 14.00-16.00.

Rivolto a giovani maggiorenni, adulti e detenuti della sezione femminile e maschile della Casa di Reclusione Verziano Brescia, con qualsiasi livello di esperienza. Unici requisiti richiesti: curiosità nei confronti del movimento, abbigliamento comodo e abbandono del giudizio

Quota di partecipazione: euro 60. Le iscrizioni rappresentano un contributo alla realizzazione delle attività di progetto. Il laboratorio è rivolto ai soci Csen e Compagnia Lyria (quota associativa annuale 15 euro). Posti limitati

Info: tel. 391 7424229 – social@compagnialyria.it

Iscrizioni:
1- telefonare o scrivere una mail per ricevere conferma della disponibilità di posti
2- procedere all’iscrizione:
– presso Spazio Lyria dal 13 ottobre al 26 ottobre 2016: martedì ore 18-20, giovedì ore 17-18.30 e sabato ore 10-12. Altri giorni e orari su appuntamento;
-tramite bonifico bancario intestato a Associazione Compagnia Lyria:
IBAN IT12Z0350011215000000010056. Causale: nome e cognome – quota associativa + iscrizione Laboratorio Progetto Verziano 6^ edizione
3- inviare una mail a social@compagnialyria.it allegando: copia del documento di identità in corso di validità (che verrà inoltrato alla Casa di Reclusione Verziano Brescia per le necessarie verifiche, a cui farà seguito l’autorizzazione di accesso in carcere, condizione necessaria per la partecipazione al laboratorio), modulo compilato di liberatoria dell’immagine e modulo compilato di domanda di ammissione a socio di Compagnia Lyria (per i nuovi soci). E’ inoltre richiesta una copia di certificato medico per attività sportiva non agonistica con elettrocardiogramma (chi non ne fosse in possesso può, in qualità di socio di Compagnia Lyria, usufruire di condizioni agevolate presso il centro medico convenzionato)
4- l’iscrizione si intende completata alla ricezione di una comunicazione via mail da parte di Compagnia Lyria
5- l’autorizzazione di accesso al carcere verrà comunicata a partire dall’8 novembre a seguito della conferma da parte della Casa di Reclusione Verziano Brescia


Seconda fase: laboratorio coreografico gennaio-giugno 2017

La seconda fase del progetto si sviluppa da gennaio a giugno 2017 con incontri settimanali tutti i martedì pomeriggio presso Verziano, a cui partecipano un ampio numero di cittadini, e tutti i lunedì sera presso SpazioLyria. A questi incontri in città si uniscono tre detenuti in permesso, raggiungendo in autonomia la sede per poi rientrare a Verziano al termine delle prove.
I due gruppi di lavoro si riuniscono periodicamente nel corso del fine settimana presso Verziano e il Teatro Sociale per la creazione dello spettacolo finale Circostanze.


Insegnanti ospiti

Antonio Caporilli, danzatore, insegnante, regista, performer, puppet player, videomaker, operatore culturale in centri di salute mentale e ideatore di eventi multimediali.
In qualità di danzatore ha partecipato a importanti manifestazioni, tra cui Festival dei Due Mondi di Spoleto, Festival Musica y Scena di Città del Messico, International Festival of Arts &Ideas (New Haven) USA, The Place Theatre London e Millenium stadium di Pechino (Cina). Ha collaborato con nomi di spicco del panorama internazionale della danza e del teatro, tra cui Jerome Savary, Giorgio Strehler, Robert Wilson, Luca Ronconi, Hugo De Ana, Graham Vick, Nikolaus Lehnoff, Bill T. Jones e Amy Luckenbach.
Negli ultimi anni ha approfondito la composizione in tempo reale, intervenendo in contesti diversi e attingendo ispirazione dalle peculiarità del luogo, geografiche, sociali, culturali e ambientali.

Roberto Lun, coreografo, regista, danzatore, performer e videomaker.
Coreografo della Cerimonia di Apertura delle Paralimpiadi Invernali di Torino 2006, dello spettacolo Rakam, per la serata di gala del Premio Danza & Danza, dello spettacolo I-Ching rappresentato in Marocco, Stati Uniti e a San Pietroburgo.
Regista degli spettacoli Magister Ludi, Blind, Schneeberg Film e Performance, Medea Good Girl, Un’ora prima del consueto e Lettera d’amore.
Tiene corsi annuali e stages di Contact Improvisation e Danceability in Italia, Europa e Giappone. Si è specializzato nella tecnica della Contact Improvisation, Real Time Composition e Authentic Movement con Daniel Lepkoff, Lisa Nelson, Howard Sonenklar, Andrew de L.Harwood (USA), Dieter Heitkamp (Tanzfabrik Berlin), Michael Linehan (CAN), Monica Francia (I) e in Danceability con Alito Alessi. Crea video e coreografie multimediali.

Alessandro Mor, attore, è diplomato alla Scuola del Piccolo Teatro di Milano. Partecipa a diversi spettacoli del Piccolo Teatro, tra cui Faust, I giganti della montagna, L’isola degli schiavi, Madre coraggio di Sarajevo per la regia di G. Strehler. Come interprete lavora inoltre con Marco Balani, Elio De Capitani, Ferdinando Bruni, Claudio Collovà, Antonio Latella, Sara Poli, Bernard Arnaud, Giacomo Andrico, Mario Perrotta. Dopo alcune esperienze di approccio alla danza con Carolyn Carlson, Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, entra nella Compagnia Almatanz di Adriana Borriello. Nel 2002 realizza con Anna Dego lo spettacolo Nododiamante, prodotto dal Festival di Polverigi, la cui tappa successiva è, nel 2004, Ostinato, presentato a Romaeuropadanza. Dal 2004 collabora con Alessandro Quattro e crea insieme a lui diversi spettacoli tra cui Bruto, La fine del Titanic, Donne di terra. Ha condotto laboratori presso la Facoltà di scienze e tecnologie delle arti e dello spettacolo dell’Università Cattolica e la Scuola del Teatro Stabile di Torino.

Antonio Palazzo, attore, frequenta gli itinerari teatrali del C.U.T. di Brescia nel biennio 1996/1998 dove segue i corsi tenuti da M.C. Toaldoi e E. Bonavera oltre a seminari di danza tenuti da Michele Abbondanza e Virgilio Sieni. Attore selezionato al Cinecittà Campus di Roma, ha perfezionato la sua formazione teatrale e di acting con Mauro Avogadro, Cristina Pezzoli, Elena Bucci e Marco Sgrosso, Marty Ryan, Maddalena Ischiale, Fruzan Seifi, Marcello Magni, Maurizio Salvalalio e David Larible. Ha partecipato a numerose produzioni teatrali con la regia di Giacomo Andrico, Alessandro Mor, Luciano Bertoli, e lavora anche in campo pubblicitario. Ha sviluppato numerose collaborazioni con diverse realtà, tra le quali il CTB – Centro Teatrale Bresciano e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, in qualità di attore e regista, ed ha inoltre lavorato nel campo pubblicitario e di speakeraggio con UICBS – Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti ONLUS di Brescia.

Beppe Pasini, psicologo, psicoterapeuta, formatore. Insegna Pedagogia Sperimentale all’Università Statale di Brescia e all’Università di Milano Bicocca dove conduce attività didattica nei laboratori pedagogici interdisciplinari. Didatta al Centro Milanese di Terapia della Famiglia e al centro di consulenza e formazione sulla relazione ‘Shinui’ di Bergamo. Conduce da anni laboratori esperienziali di formazione e apprendimento in contesti di lavoro sociale, scolastico e sanitario coniugando approccio autobiografico con linguaggi simbolici, corpoetici, narrativi.