Skip to main content

DanzalParco 11ª edizione

Dal 26 giugno al 18 luglio 2011 Compagnia Lyria presenta l’undicesima edizione di DanzalParco.
In programma sei serate di spettacolo, due incontri del ciclo Voci dalla danza, un seminario di danza contemporanea ed un evento speciale dedicato al tango.
Quest’anno DanzalParco vede la collaborazione con due importanti realtà: il neo-costituito Tavolo Danza Brescia e l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia.
Il Tavolo Danza Brescia è una libera aggregazione di persone e associazioni che persegue i seguenti obiettivi: diffusione della cultura della danza nelle sue varie forme e stili, promozione del dialogo e dello scambio tra le realtà che aderiscono al Tavolo, organizzazione di spettacoli ed eventi, creazione di nuovo pubblico per la danza, promozione della formazione del danzatore. Il coinvolgimento del Tavolo Danza Brescia rappresenta una preziosa occasione per raggiungere l’ampio pubblico di praticanti dei vari stili di danza che frequentano le numerose scuole presenti sul territorio cittadino e provinciale.
La collaborazione con l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia rappresenta un altro importante tassello nella costruzione di rapporti con istituzioni che operano nell’ambito della formazione artistica giovanile.

L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Lombardia, del contributo di Comune di Brescia – Assessorato alla Cultura, Fondazione Cariplo e Fondazione ASM ed è realizzata in collaborazione con le Circoscrizioni Centro, Nord e Ovest del Comune di Brescia, Tavolo Danza Brescia, Accademia SantaGiulia di Brescia, Hotel Vittoria, JazzOnLive, Associazione Libertà e Progresso, Istituto Italiano Zen Sōtō Shōbōzan Fudenji, Area Bianca e Chiosco del Parco Castelli.

Direzione artistica Giulia Gussago
Direzione organizzativa Monica Cinini
Responsabile tecnico Matteo Colli
Ufficio stampa e comunicazione Eleonora Brambilla, Sonia Ognissanti e Monia Gandelli
Web management Isabella Trainini
Grafica Accademia di Belle Arti SantaGiulia
Fotografia Daniele Gussago
Amministrazione Elisabetta Trainini



 

Spettacoli
Festa della danza

Quando: domenica 26 giugno ore 21.30
Dove: Arena Parco Castelli, via Castelli
(in caso di pioggia Teatro Casazza, via Casazza 46)
Ingresso libero

Per il secondo anno DanzalParco ospita la Festa della danza, in questa occasione organizzata in collaborazione con il Tavolo Danza Brescia. Compagnia Lyria esprime così nuovamente la volontà di incontrare le realtà che sul territorio cittadino e provinciale promuovono la danza nelle sue diverse forme e incoraggiare tutti coloro che, per passione e diletto, praticano quest’arte.
La serata ospita l’esibizione di compagnie, scuole di danza e gruppi di diversi stili, quali classico, jazz, contemporaneo, moderno, hip hop, danza orientale e tango argentino. Partecipano all’evento Academyc Dance (Brescia), Areazione (San Zeno Naviglio), Bailadores (Paratico), Be Baz Crew (Brescia), Central Park (Molinetto di Mazzano), Centro Danza (Capriano del Colle), Danza e Sport (Lonato), Danza Etoile (Adro), Danzamania (Odolo), En Dehors (Bovezzo), Faatinat al Shark (Brescia), L’Aura (Brescia), Forza e Costanza (Brescia), Palestra Operazione Fitness (Lonato), Reverance (Brescia), Scuola Regina (Brescia), S.N. Dance Group (Brescia) e Studio 76 (Brescia).

Tavolo Danza Brescia è un gruppo costituitosi nel 2010 a cui aderiscono ventitre realtà, compagnie e scuole di danza, nonchè insegnanti, coreografi e danzatori free lance motivati ad una collaborazione creativa ed innovativa, nato con l’intento di promuovere la danza sul territorio cittadino e provinciale.
Dopo un primo evento proposto nel dicembre 2010 il Tavolo Danza Brescia si impegna nella realizzazione di due iniziative ospitate nel calendario di DanzalParco, la Festa della Danza e BresciaCoreografiaContemporanea. La prima è creata con l’obiettivo di offrire a gruppi con sede in Brescia e provincia, senza preclusione di stile o giudizio tecnico qualitativo, un palcoscenico e un’occasione di incontro. La seconda mira invece a selezionare danzatori e coreografi per la realizzazione di progetti speciali, il cui comune denominatore è la chiara volontà di superare i confini delle singole scuole e compagnie per accedere a un livello di scambio e collaborazione profondo, rischioso e di indubbio valore artistico e umano.

Se vuoi andar veloce, vai da solo;
ma se vuoi andar lontano, vai in compagnia.
Detto africano


BresciaCoreografiaContemporanea

Quando: giovedì 30 giugno ore 21.30
Dove: Parco 4 stagioni, via Collebeato
(in caso di pioggia Piastra Pendolina, via Ragazzi del ’99)
Ingresso libero

Ideazione progetto Giulia Gussago
Coreografie Cesare Benedetti, Valentina Benedetti, Laura Cernigliaro, Giulia Gussago e Scarlett Mattka
Selezione danzatori TavoloDanzaBrescia

Cinque coreografi bresciani firmano altrettante creazioni che debuttano in questa serata di DanzalParco.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Tavolo Danza Brescia con l’intento di promuovere la produzione coreografica locale e favorire l’incontro fra danzatori e coreografi provenienti da diverse scuole ed esperienze formative.

.Ablo.

Coreografia Valentina Benedetti
Danzano Soleica Dancelli, Paola Drera, Paola Ghidini

We [all] go solo

Coreografia Giulia Gussago
Danza Cristina Baglioni

Notte di lunae

Coreografia Laura Cernigliaro
Danzano Simona Giori, Silvia Gritti, Viola Ravasio

iLove

Coreografia e danza Cesare Benedetti, Riccardo Olivier

Thinking Grimm out of the box

Coreografia Scarlett Mattka
Danzano Cristina Baglioni, Nicola Bertelli, Scarlett Mattka, Sara Mor

BresciaCoreografiaContemporanea è un progetto avviato da Compagnia Lyria nel 2008 con l’intento di arricchire il patrimonio culturale della danza bresciana. L’iniziativa esprime la volontà di creare un’effettiva collaborazione tra le numerose realtà che operano sul territorio locale, di condividere le risorse e favorire il perfezionamento artistico attraverso esperienze di livello professionale.
Dedicato a Charles Mingus è il titolo del primo evento, che ha debuttato nell’estate 2009, prodotto nell’ambito di BresciaCoreografiaContemporanea, realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia e il Conservatorio di Musica Luca Marenzio, seguito, nell’autunno 2009, dalla creazione dello spettacolo Il tempo, radioso istante in occasione della Notte Bianca dell’Arte e della Cultura organizzata dal Comune di Brescia, mentre nel 2010 è stato realizzato lo spettacolo 10 anni di danze per te. Tali progetti hanno coinvolto numerosi danzatori, oltre che musicisti e artisti visivi provenienti da molteplici esperienze artistiche.
BresciaCoreografiaContemporanea è un progetto aperto a nuove proposte di coreografi e danzatori dinamici, liberi e appassionati.


Fantasie d’Autore

L’anteprima del progetto Fantasie d’Autore viene presentata il 4 luglio presso la Casa di Reclusione Verziano Brescia, a favore della popolazione carceraria.

Fantasie d’Autore: Ivano Fossati

Quando: mercoledì 6 luglio ore 21.30
Dove: JazzOnLive Garden, via Tadini 47
(in caso di pioggia JazzOnLive, via Genova 76)
Ingresso libero. E’ possibile cenare presso il JazzOnLive. Per prenotazioni: tel. 347 7986100

Fantasie d’Autore: Lucio Battisti

Quando: lunedì 11 luglio ore 19
Dove: Parco Castelli, via Castelli
(in caso di pioggia lo spettacolo si terrà martedì 12 luglio)

Fantasie d’Autore: Domenico Modugno

Quando: giovedì 14 luglio ore 19
Dove: Parco 4 stagioni, via Collebeato
(in caso di pioggia Piastra Pendolina, via Ragazzi del ’99)
Ingresso libero a tutti gli spettacoli

Ideazione e danza Giulia Gussago
Voce Massimo Guerini
Pianoforte Davide Corini

Il progetto Fantasie d’Autore debutta in DanzalParco e nasce dal desiderio di sperimentare le possibilità di relazione tra suono e movimento a partire da un repertorio di canzoni che appartengono al patrimonio culturale del nostro tempo.
Ognuna delle tre serate è dedicata ad un autore della canzone italiana e il filo conduttore di ogni spettacolo è costituito da alcuni dei più noti brani scelti tra il repertorio di quell’autore. Da questi temi si sviluppano le variazioni di danza, musica e canto, che sconfinano nella composizione istantanea, utilizzando le tecniche performative proprie dell’arte contemporanea e le tecniche di improvvisazione proprie della musica e del canto jazz. La performance con-fonde così la popolarità della canzone italiana e linguaggi più astratti e contemporanei.

Massimo Guerini, cantante e insegnante di canto moderno bresciano. Dal 1995 allievo di Anna Gotti, apprezzata autrice e insegnante di canto moderno, si specializza nel 1998 in canto moderno e danza jazz presso il Broadway dance/singing center di New York con insegnanti quali Ingrid Perimony, William Wade, Carl Paris e Bill Histings. Studia con Sisina Augusta, Elisabeth Howard, (2001 e 2003), Paolo Zedda (2004), Neil Semer (2006), Elisa Turlà. Nel 2006 sottoscrive un accordo per l’esecuzione di colonne sonore in produzioni internazionali con la società Shin Vision. Collabora come solista e corista con numerosi artisti fra cui Laura Pausini, Arisa, Antonella Ruggiero, Sarah Jane Morris, Pierdavide Carone, Platinette, Renzo Arbore, Gabriele Comeglio, Ron, Simona Ventura e Anna Gotti. Nel 2009 è co-autore del progetto discografico Voices di Paolo Di Sabatino a cui partecipano Grazia Di Michele, Gino Vannelli, Fabio Concato, Gio Di Tonno, Beppe Servillo, Iva Zanicchi, Michele Placido e Fabrizio Bosso, ed è solista nel brano “Deep in my soul”.

Davide Corini, pianista e insegnante di pianoforte tarantino. Dall’età di dieci anni studia pianoforte, successivamente si diploma al Conservatorio sotto la guida del maestro Cesare Campanelli. Approfondisce la sua formazione nell’ambito della musica classica parallelamente a quella in musica jazz sotto la direzione di riconosciuti maestri quali Enrico Pieranunzi, Franco d’Andrea, e Giorgio Fasoli, Giorgio Gaslini, Giancarlo Gazzani, Tiziano Poli e Aquilles Delle Vigne. Realizza numerose collaborazioni sia con cantanti di musica leggera quali Aleandro Baldi e Milva, sia nell’ambito jazz con artisti del calibro di Roberto Ottaviano, Matt Demeritt, Stefano Bagnoli, Paolo Tomelleri, e in studio con Danilo Minotti e Alfredo Golino. E’arrangiatore per produzioni discografiche della Emi e della Warner, coordinatore artistico e marketing della prestigiosa Casa Discografica Clan Celentano di Adriano Celentano e ideatore del Festival Concorso Viva il Jazz Cittdi Milano in collaborazione con la Rai – Rai Uno TV, che ne produce un programma televisivo.


La forma non altro dal vuoto
con la partecipazione di danzatori abili e disabili

Quando: domenica 10 luglio ore 19 e ore 21.30
Dove: Portico Palazzo Loggia, Piazza Loggia
Ingresso libero

Ideazione e coordinamento progetto Giulia Gussago
Performer Cristina Baglioni, Francesco Cancarini, Irene Fantetti, Matteo Fratus, Greta Ghidini, Giulia Gussago, Sonia Ognissanti, Susi Ricchini, Cristina Salmistraro
Musiche originali Fulvio Sigurtà
Coordinamento studenti del Corso di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti SantaGiulia Domenico Franchi
Installazioni a cura di Paola Arizzi, Elisa Betta, Marina Garibaldi, Gaia Grassi, Stefano Mondini, Tiziano Ramera, Olga Ribera, Ilaria Vizzardi

Debutta La forma non altro dal vuoto, spettacolo realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia nell’ambito delle attività di integrazione tra diverse abilità che Compagnia Lyria promuove attraverso il progetto DanzAbile, e coinvolge professionisti e studenti di danza, musica e arti visive.
La ricerca artistica da cui scaturisce lo spettacolo, liberamente ispirato agli scritti del Maestro Zen Fausto Taiten Guareschi, riguarda l’indagine sulla relazione con la materia, nelle sue svariate manifestazioni. Come rapportarsi ad un oggetto, al proprio corpo, alla presenza fisica dell’altro in modo che questi non rappresentino un impedimento? Come aprire gli occhi sull’accadimento e trasformare ciò che appare un ostacolo in una preziosa occasione? Quale il segno che ogni azione, ogni parola, ogni pensiero lascia nel tempo?
In uno spazio dinamico e mutevole, senza persistere né decadere, ecco il continuo apparire e scomparire di ogni cosa, pura sola apparenza.
Fulvio Sigurtà, musicista, nel 1999 si diploma in tromba presso il conservatorio statale L.Marenzio di Brescia sotto la guida del prof. Malacarne. In ambito classico segue corsi di perfezionamento e masterclass con Francesco Tamiati, Frank Pulcini, Louranne Malet e Giancarlo Parodi. Nel 1999 inizia anche lo studio del jazz, dapprima seguendo i seminari estivi di Nuoro Jazz tenuti da Paolo Fresu, e in seguito presso la Civica di Milano studiando con Emilio Soana. Partecipa ai seminari estivi Nuoro Jazz 2000, Siena Jazz 2001. Nel 2003 grazie alla borsa di studio del Berklee College of Music ha la possibilita’ di trasferirsi a Boston e di studiare con H.Pomeroi – T.Okoshi – Jeff Galindo. In questi anni ha collaborato artisticamente a progetti di natura diversissima, che vanno da formazioni classiche a Big Band a produzioni di confine che incontrano teatro, danza contemporanea e musica elettronica, collaborando con nomi di spicco del panorama jazzistico nazionale ed internazionale tra cui G.Trovesi, F.Di Castri e J.Taylor. Si è esibito in Italia, Spagna, Svizzera, Regno Unito, U.S.A. e Russia.

Domenico Franchi, scenografo, costumista e artista visivo bresciano, ha iniziato giovanissimo a lavorare come assistente dello scenografo Tito Varisco. Dal 1998 al 2008 è assistente dello scenografo Ezio Frigerio con il quale ha collaborato a progetti destinati ai maggiori teatri d’opera e di prosa europei, tra cui Teatro Real di Madrid, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Regio di Parma, Theatre du Chatelet di Parigi e National Theatre di Tokyo. Dal 1992 ad oggi ha firmato scene e costumi di numerosi spettacoli, tra i più recenti ricordiamo Poliuto di Donizzetti e Oberto conte di San Bonifacio di Verdi. Dal 2005 è coordinatore della Scuola di Scenografia e titolare della cattedra omonima presso l’Accademia d’Arte Santa Giulia di Brescia. Nello stesso istituto dal 2007 è docente di Arti Visive per il corso specialistico della Scuola di Pittura. Nel 1995 inizia un’intensa collaborazione con la coreografa Giulia Gussago, firmando scene e costumi delle creazioni di Compagnia Lyria. Parallelamente alla sua attività teatrale e performativa crea le sue installazioni d’arte contemporanea. Da qualche anno si è avvicinato al linguaggio delle immagini digitali e del video.


Voci dalla danza

Un noto danzatore e un critico di chiara fama presentano e commentano le proprie opere rispondendo alle domande e alle curiosità del pubblico, creando occasioni uniche di scambio culturale, confronto e dialogo sulle tematiche proposte.
Per le loro caratteristiche di professionalità e allo stesso tempo di informalità questi incontri sono adatti sia ai numerosi praticanti dei diversi stili di danza e a spettatori esperti che intendono approfondire le proprie conoscenze, sia a tutti coloro che desiderano approcciarsi, anche per la prima volta, a questo genere di linguaggio, godendo di un’introduzione accurata, ma semplice ed accessibile anche ai non addetti ai lavori.
Ingresso libero ad entrambi gli incontri.

Conversazione con Elisa G. Vaccarino

Quando: venerdì 1 luglio ore 19
Dove: Sala Miosotis Hotel Vittoria, via X Giornate 20
Ingresso libero
Presentazione del libro Il tango di Elisa Guzzo Vaccarino. Edizioni L’Epos

Il tema centrale di questo volume è la molteplicità dell’essenza del tango-danza, da Buenos Aires a Parigi a tutti i continenti, dalle sale popolari ai teatri più titolati ai grandi schermi ai clip della nuova ondata elettronica, dai grandi maestri ai praticanti devoti.
A seguire Milonga, serata danzante, e installazione collettiva O mia milonga

Elisa Guzzo Vaccarino, laureata in Filosofia, pubblicista, critico dal 1984 del quotidiano Il Giorno, La Nazione, Il Resto del Carlino, collaboratrice di Ballett International/Tanz Aktuell, Balletto Oggi /Ballet 2000, Il Giornale della Musica, The Classic Voice, ha insegnato presso la Scuola di Ballo della Scala di Milano, i DAMS di Torino e Bologna, La Sapienza di Roma, l’Università di Trento. E’ direttrice artistica della sezione danza contemporanea del MAS di Milano e consulente per la danza della Biennale di Venezia. Autrice di numerose pubblicazioni, tra cui Altre scene, altre danze (Einaudi), La Musa dello schermo freddo, videodanza, computer e robot (Costa & Nolan), L’Italia in ballo e La generazione danzante (Di Giacomo). Ha curato il convegno Pina Bausch, teatro dell’esperienza, danza della vita/Pina Bausch, parlez-moi d’amour: un colloque (Costa & Nolan/L’Arche) e le mostre Giannina Censi, danzare il Futurismo (Electa), Automi, Marionette, Ballerine nel Teatro d’Avanguardia e La Danza delle Avanguardie (Skira) per il MART, Museo d’Arte Moderna di Trento e Rovereto, dove è responsabile della mediateca del CID, Centro Internazionale della Danza. Ha collaborato con Tele+3, con la rete culturale satellitare digitale RaiSat Show e Radio Tre Rai. Appassionata studiosa e ballerina di tango.


Conversazione con Dominique Dupuy

Quando: lunedì 18 luglio ore 19
Dove: Sala Piamarta, via San Faustino 74
Presentazione del libro Danzare oltre. Scritti per la danza di Dominique Dupuy e curato da Eugenia Casini Ropa e Cristina Negro. Edizioni Ephemeria, 2011
Ingresso libero

Dare voce all’esperienza professionale e umana di questo grande Maestro, che ha vissuto con coraggio e dedizione le trasformazioni culturali del Novecento. Dupuy, oggi ottantunenne, ha dedicato la sua vita alla ricerca ed è considerato un pioniere della danza contemporanea.
Il suo libro Danzare oltre. Scritti per la danza è il frutto di due anni di lavoro e raccoglie alcuni tra i suoi testi più significativi scritti dagli anni ‘80 ad oggi. Una sezione del libro è dedicata all’Italia e al racconto del viaggio compiuto da Dominique, come insegnante e artista, in trent’anni nel nostro Paese.

Al termine della presentazione aperitivo a cura del Chiosco del Parco Castelli.

Dominique Dupuy, danzatore, coreografo, insegnante e pensatore riconosciuto a livello internazionale, nasce a Parigi nel 1930. Promuove l’elaborazione di nuovi codici espressivi ed è protagonista di originali esperienze di ricerca, creando, insieme alla moglie Françoise, più di cinquanta coreografie e collaborando a numerose opere teatrali e liriche. E’ nel loro celebre studio parigino che negli anni ’60 fa la sua prima apparizione in Francia Merce Cunningham, uno dei più grandi innovatori della danza contemporanea del Novecento. Attenti alla formazione di nuove generazioni di danzatori danno vita all’Académie de Danse Contemporaine e all’istituto R.I.D.C. Rencontres Internationales de Danse Contemporaine a Parigi e al Mas de la Danse a Fontvieille. Negli anni ‘90 è Ispettore della Creazione coreografica presso il Ministero della Cultura Francese e Responsabile del Dipartimento Danza presso l’Istituto di Pedagogia Musicale e Coreografica di Parigi.


Seminario
Corps memoire
condotto da Dominique Dupuy

Quando: domenica 17 ore 14 -18.30 e lunedì 18 luglio ore 12 – 15
Dove: Scuola di Danza L’Aura, via San Francesco D’Assisi 10
Info e iscrizioni: info@compagnialyria.it oppure 338 2780203
Quota di partecipazione al seminario € 70

Le lezioni sono rivolte a tutti coloro che si dedicano all’arte del movimento nelle sue molteplici forme. La semplicità e la chiarezza di questo insegnamento permettono a chiunque, sia principianti che professionisti, di sperimentare e ri-scoprire le potenzialità del proprio corpo.
Nel corso di alcuni decenni d’intensa attività formativa Dupuy ha elaborato questo particolare metodo, una pratica della danza profonda, raffinata e precisa.
Per partecipare non è richiesta alcuna esperienza specifica.


Speciale Tango
Milonga
serata danzante

Quando: venerdì 1 luglio ore 21.30
Dove: Quadriportico, Piazza della Vittoria
(in caso di pioggia Sala delle Rose Hotel Vittoria, via X Giornate 20)
DJ Aurora
Ingresso libero

Il tango è musica, parola, danza, un universo di emozioni ed è anche comunicazione, tecnica, geometria, condivisione della musica nell’abbraccio, camminata sintonica, piacere dell’intesa e dell’incontro con l’altro.

Hotel Vittoria è lieto di affiancare l’iniziativa con aperitivo e cena, trasformando la romantica location in una vera churasqueria. Potrete assistere alle danze gustando piatti a tema, rigorosamente argentini, in una cornice frizzante pensata per l’occasione. Assicuratevi di non mancare, prenotando allo 030 280061, entro il 28 giugno. Los esperamos!

Aurora Fornuto vive a Torino. Nel 1996 incontra il tango e poco tempo dopo inizia a musicalizzare, organizzare milonghe e diffondere il tango in molti luoghi della città. Dal 2002 al 2006 lavora nella leggendaria milonga del Cafè Procope. Attualmente è DJ resident al Caffè Basaglia e alla Maison Musique, dove cura anche la programmazione artistica invitando ballerini e orchestre. E’ invitata in numerose milonghe, festival e maratone in Italia e all’estero, tra cui a Zurigo, Berlino, Praga, Toulouse e Mosca.

O Mia Milonga
installazione collettiva aperta alla partecipazione del pubblico

Ideazione Domenico Franchi
Produzione Area Bianca Concept Factory
Realizzazione Domenico Franchi, Marina Garibaldi, Angelica Pedini e Michela Andreis

Porta un oggetto per condividere una passione!
Chiunque può contribuire alla creazione portando soprammobili, lampade e oggetti personali che verranno installati a disegnare lo spazio della Milonga. Creiamo insieme un microcosmo in cui si condensino ricordi, segni, storie accennate, un luogo con la giusta temperatura emotiva per accogliere l’esperienza del tango. La costruzione e la vita effimera di O Mia Milonga e dei suoi artefici verrà documentata in una video creazione.
Modalità di partecipazione sulla pagina Facebook O Mia Milonga.


Articoli correlati

Come aiutarci

Dona il tuo 5×1000 a Compagnia Lyria!

Nel riquadro a “sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” inserisci il Codice Fiscale 98065130175

Grazie!

Articoli correlati

Come aiutarci

Dona il tuo 5×1000 a Compagnia Lyria!

Nel riquadro a “sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale” inserisci il Codice Fiscale 98065130175

Grazie!