Nove anni del Progetto Verziano hanno rappresentato un insieme di valori, di esperienze, di espressioni artistiche e di intrecci relazionali che hanno dimostrato il potere della danza contemporanea, del Metodo Feldenkrais® e della scrittura creativa e la loro valenza nel processo di trasformazione della persona. Crediamo che questo patrimonio debba essere conosciuto e condiviso. Poichè quest’anno, a causa dell’emergenza pandemica, non è possibile svolgere le abituali attività all’interno del carcere, ci dedichiamo alla raccolta delle testimonianze di alcuni dei numerosi partecipanti alle diverse edizioni del progetto. Da queste narrazioni prende avvio un processo creativo che dà vita al video Racconti dal carcere.

Il Progetto Verziano 10^ edizione è realizzato da Compagnia Lyria e Ministero di Giustizia Casa di Reclusione Verziano Brescia. Gode del patrocinio di Provincia di Brescia, Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Brescia e AIIMF Associazione Italiana Insegnanti Metodo Feldenkrais, è realizzato grazie al contributo di Comune di Brescia, Fondazione Cariplo, Fondazione ASM, Ordine degli Avvocati di Brescia, Centrale del Latte e in collaborazione con LABA Libera Accademia Belle Arti, LUA Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari-Circolo di Brescia e APS Libertà @ Progresso.



Il Progetto Verziano_10^ edizione si sviluppa da ottobre 2020 a settembre 2021.
Le biografe del Circolo di Brescia LUA, tramite la metodologia dell’intervista autobiografica, raccolgono da detenuti, ex detenuti e liberi cittadini, che hanno partecipato alle precedenti edizioni del progetto, il racconto del loro vissuto. Seguono la rilettura e la revisione della testimonianza ed infine la consegna della storia ad ogni persona intervistata.
Da queste narrazioni i performer di Compagnia Lyria traggono ispirazione per la creazione di materiali di movimento che vengono tradotti in immagini video da parte degli studenti della LABA.

Come già nelle precedenti edizioni vengono realizzati, quest’anno naturalmente on-line, incontri con gli studenti delle classi quarte e quinte dell’Istituto di Istruzione Superiore Piero Sraffa di Brescia per la presentazione del progetto e un confronto sul tema della detenzione e della legalità.

Il progetto viene inoltre presentato l’11 giugno 2021 presso il Teatro S. Afra nel corso dell’evento Fili da riannodare organizzato dall’Associazione Fiducia e Libertà Carcere in collaborazione con il Comune di Brescia.

L’attività di diffusione del Progetto Verziano si concretizza infine con la selezione e la proiezione del video Vieni, vieni più vicino, esito dell’ 8^ edizione del Progetto Verziano, nell’ambito del 26° MedFilm Festival.


Il video
Racconti dal carcere

Cinque storie: una detenuta, due ex detenuti e due cittadini.
Ognuno di loro, e di tutti noi, ha vissuto da prospettive diverse il Progetto Verziano.
In dieci anni di attività:
190 detenute e detenuti
4 detenuti autorizzati all’art. 21 O.P.
7 ex detenuti
200 liberi cittadini con accesso al carcere
120 artisti, collaboratori e rappresentanti istituzionali
1700 spettatori agli eventi in carcere
2300 spettatori agli eventi in città
780 spettatori detenuti
550 docenti e studenti di diversi Istituti Superiori e Università

Il video Racconti dal carcere è l’esito di un processo creativo iniziato nell’ottobre 2020 con la raccolta delle storie autobiografiche, curata dal Circolo di Brescia della Libera Università dell’Autobiografia.
Intanto attiviamo un laboratorio per la creazione della traccia narrativa di movimenti, immagini e parole ispirati alle cinque storie. Ogni settimana i performer di Compagnia Lyria, impegnati nella composizione dei nuclei coreografici, condividono idee e visioni con gli studenti della Libera Accademia Belle Arti, che realizzeranno riprese, montaggio e regia del video.

Tutto on line fino ad aprile 2021, in rispetto delle normative per il contenimento della pandemia.

Poi, finalmente, le riprese in presenza.
Dopo sette mesi di lavoro insieme
ci incontriamo davvero